Successo della 25° edizione delle Giornate di Primavera del FAI in provincia di Benevento.

Impegno, entusiasmo e passione gli ingredienti che hanno determinato il successo della 25° edizione delle Giornate di Primavera del FAI in provincia di Benevento. Quest’anno il Capo Delegazione Patrizia Bonelli ha voluto aprire i luoghi anche in Valle Caudina, nei comuni di Moiano, Airola e Bucciano. “Un grande lavoro di squadra con un team formato da istituzioni, volontari, giovani e FAI, in un clima amichevole e di grande collaborazione proprio delle persone che hanno a cuore ciò che fanno e lo condividono.” “Cittadinanza Attiva, dice Annamaria Maiello in qualità di promotrice dell’iniziativa, è estremamente soddisfatta del successo di pubblico che si è registrato in tutti i luoghi a dimostrazione che l’originale formula pensata (anche per il FAI è stata la prima esperienza del genere) di un percorso itinerante dislocato su tre Comuni, è stata vincente. I timori della vigilia per un itinerario molto complesso da gestire e coordinare, si sono dissolti perché i visitatori hanno gradito la mobilità delle varie tappe. Ai Sindaci va riconosciuto il merito di aver creduto nella proposta e nel FAI, tanto da diventarne soci. Enorme apprezzamento è stato rivolto agli apprendisti ciceroni per la loro preparazione e dedizione e ai volontari: Elisa Ruggiano, Franco Rugiero, Graziella Massaro, Gabriella Catanzaro, Angelo Massaro, Annamaria Maiello di Moiano ma anche a tutti gli altri, per l’organizzazione ed il garbo con cui hanno accolto i visitatori. L’Istituto “De Liguori” di Sant’Agata dei Goti, la Dirigente Maria Rosaria Icolaro e i docenti, hanno affrontato una sfida impegnativa ma che ha dato ottimi risultati. Cittadinanza Attiva esprime, poi, un particolare compiacimento per i siti di San Sebastiano e del Ponte Carlo III, molto visitati, che hanno stupito i visitatori sia perché sconosciuti e sia pe la loro bellezza. Anche gli Eventi succedutisi nei due giorni sono stati graditi: nella chiesa di S. Sebastiano la mostra di cartoline storiche ed il video su Moiano di Franco Ruggiero, i due concerti di “Musicando” e della Corale “Maria SS della Libera”; presso il Ponte Carlo III il video “Risalire le sponde della storia tra arte e natura” ideato e realizzato da Cittadinanza Attiva e dall’I.I.S. “De Liguori” storia a ritroso dell’Acquedotto Carolino, la lettura delle “Lettere di Vanvitelli” curate da Bereshit Teatro di Angelo Maiello, la presenza di A.S.D. Top Dance 23 Montesarchio con figuranti in vestiti d’epoca ed, infine, la canzone “Acquedotto Carolino” cantata dagli alunni dell’I.C “De Sanctis” di Moiano scritta e musicata da Erasmo Petringa. Non per ultimi vanno ricordati l’Arciconfraternita “Maria SS. del Rosario” unitamente al parroco don Iosif Varga. La visita inaspettata del Direttore della Reggia Mauro Felicori ha dimostrato l’interesse per il Ponte e ciò fa ben sperare per un successivo sviluppo. A tutti il ringraziamento di Cittadinanza Attiva per la buona riuscita di un evento nazionale prestigioso che ha visto Moiano protagonista.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.