Suicidio ad Avellino

ambulanza118 Dopo due mesi il ponte della Ferriera è ancora una volta teatro di un suicidio. Nello stesso punto del ponte aveva deciso di farla finita Gerardo Campiello, 27enne di Rione Mazzini, questa mattina ha posto fine alla sua esistenza Luciano Palermo, di 47 anni, incensurato, che viveva con i genitori nel popoloso quartiere di San Tommaso.  Una persona tranquilla, così lo ricordano le persone che lo conoscevano. Questa mattina Luciano è arrivato con la sua auto nella zona, l’ha parcheggiata e di corsa si è diretto verso la balaustra e si è lanciato nel vuoto finendo sul greto del fiume, tra gli arbusti. I Vigilid el fuoco hanno dovuto lavorare non poco per recuperare il corpo. La gente accorsa ha ancora una volta lamentato il fatto che il comune di Avellino non provveda ad alzare l’altezza della balaustra in modo da impedire che si possa facilmente scavalcare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*