Summonte: chiude con un boom di presenze la rassegna Sentieri Mediterranei

Funziona ancora una volta il binomio tradizione&innovazione leit – motiv della rassegna “Sentieri Mediterranei”. Grande soddisfazione dell’ideatore l’on. Pasquale Giuditta e del curatore scientifico Fabrizia Barbarisi. Migliaia di persone nei tre giorni della Kermesse di musica etnica e non solo hanno affollato uno dei borghi piu’ belli d’Italia. In un’atmosfera medievale antichi mestieri e antichi sapori si sono fusi e hanno creato un’accoglienza senza precedenti ai numerosi turisti, ma anche cittadini che hanno affollato le stradine di Summonte. Visite guidate nel borgo antico e nel complesso castellare. Il tutto ambientato in un’atmosfera medievale. Il sindaco Pasquale Giuditta che ha lanciato una nuova sfida : costituire un osservatorio permanente a Summonte , in uno dei Borghi più belli d’Italia. Un modo per valorizzare e promuovere le eccellenze del Mediterraneo. Grande successo per ‘ Borgo in viaggio” a cura della Società Campana Beni Culturali della Regione Campania. Una ricostruzione tridimensionale presso la Torre Angioina con una suggestiva presentazione in video mapping sulla storia di Summonte e dei Malerba. Boom di presenze agli stand gastronomici e tanti i curiosi che hanno apprezzato l’allestimento del borgo, che è stato esteso anche nei vicoletti. Singolare la maglietta indossata dallo staff, in primis dai sindaci presenti e dal primo cittadino Giuditta che ricorda la presenza di Summonte tra i borghi più belli d’Italia. Una tre giorni che ha regalato emozioni, curiosità ed entusiasmo a tutte le fasce d’età, dai giovanissimi agli adulti: le sonorità multietniche del direttore artistico Enzo Avitabile hanno fatto da traino ai concerti che si sono succeduti nei due
giorni seguenti: il concerto di Enzo Avitabile in Babel Mix in concerto con Ashraf Sharif Kha è stata un’esibizione inedita e ha incantato il pubblico delle grandi occasioni. Vito il concerto di Stefano Saletti&Piccola Banda Ikona Riccardo Tesi e Banda Italiana .Grande successo e partecipazione per il concerto dei “ Modena city Ramblers’. Summonte al centro di un progetto che da anni mette insieme le culture del Mediterraneo e raggiunge numeri di presenze importanti. Un auspicio anche per la prossima Edizione di Sentieri Mediterranei. Un progetto vincente e che deve essere riferimento anche per altri comuni dell’Irpinia e del Centro-Sud. “ Sinergia istituzionale, spirito di squadra entusiasmo e amore per il territorio restano gli ingredienti fondamentali per una rassegna che vuole essere un contributo alla valorizzazione e alla crescita economica e culturale territorio “- afferma l’on. Pasquale Giuditta. La rassegna continuerà nei paesi partners. Prossima tappa, Pietrastornina il 15 settembre.
L’evento è co-finanziato dal Poc Campania 2014\2020 Regione Campania. Linea Strategica 2.4 “ Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.