Tar dice no al ricorso dell’Avellino Calcio.

L’U.S. Avellino 1912 del Presidente Walter Taccone saluta per sempre la Serie B. Il Collegio del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio ha rigettato il ricorso presentato dalla società che chiedeva l’immediato inserimento in cadetteria. Dopo la mazzata della Co.Vi.So.C., quella della Federazione Italiana Giuoco Calcio, del Coni, del Collegio di Garanzia del Coni e del Presidente del TAR, si spegne anche l’ultima residua speranza di tornare nel calcio che conta. A nulla è valso il lavoro degli avvocati Lorenzo Lentini, Italo Rocco e Eduardo Chiacchio che hanno provato in tutti i modi a piazzare la zampata vincente provando sia a difendere la fideiussione della discordia (la Onix Asigurari che ha scatenato questo putiferio) sia aggrappandosi al comunicato n. 59 del 30 agosto 2018 emesso dalla FIGC che palesava una disparità di trattamento per società non in regola con le fideiussioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.