Tentato omicidio De Cristofaro: sentito collaboratore di giustizia.

Si è tenuta questa mattina, dinanzi al Tribunale Collegiale di Avellino, Presidente Dott. Melone, l’udienza dibattimentale a carico di Viesto Luigi, unico imputato per il tentato omicidio posto in essere nel Luglio 2000 ai danni di Walter De Cristofaro. Infatti, secondo l’assunto accusatorio ed, in particolare, secondo le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia, pochi giorni prima dell’efferato omicidio di Walter De Cristofaro, avvenuto in data 12 Luglio 2000 a Serino, il Viesto insieme a quelli che poi avrebbero perpetrato l’omicidio, avrebbe teso un primo agguato al De Cristofaro dal quale quest’ultimo sarebbe miracolosamente scampato. In particolare questa mattina in aula è stato sentito per circa due ore il primo accusatore del Viesto, il pentito Raffaele Spiniello, autore materiale dell’omicidio consumato ai danni del De Cristofaro, unitamente a Bianco Pasqualino e a Menna Giuseppe, su mandato di Genovese Modestino, Genovese Amedeo e Masucci Antonio. Lo Spiniello ha risposto a tutte le domande poste dal Procuratore Francesco Soviero della DDA di Napoli nonché a quelle, particolarmente incalzanti, del difensore di fiducia del Viesto, l’avvocato Rolando Iorio, che in più di una occasione ha evidenziato al pentito delle contraddizioni rispetto a quanto dichiarato in altra sede. La tensione in alcuni momenti ha raggiunto livelli tali che lo stesso Spiniello ha chiesto cinque minuti di pausa, ottenendo il momentaneo allontanamento dall’aula. Il procedimento è stato quindi rinviato al prossimo 7 Marzo per sentire gli altri due collaboratori di giustizia, Moscatiello Gianluca e Masucci Antonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*