Tesser: a Brescia andremo a giocare la nostra partita.

“Non andiamo a Brescia per fare calcoli sull’avversario, giocheremo a viso aperto puntando al massimo risultato”. Le barricate o le speculazioni non sono nel dna di Attilio Tesser consapevole dell’importanza del momento e della posta in palio contro una diretta concorrente per la lotta play-off.
“Dovremo sbagliare il meno possibile – ha spiegato il tecnico biancoverde – il Brescia attacca in massa, lo abbiamo visto all’andata, ma concede anche spazi dei quali dovremo approfittare. Sarà importante limitarne il potenziale ma noi abbiamo le carte in regola per vincere. E’ nella nostra mentalità, non è spavalderia”. Nessuna preoccupazione sullo status fisico della squadra. “Sabato siamo stati meno brillanti – ha ammesso Tesser – abbiamo corso tanto e male, ci siamo allungati. Si parla molto della condizione fisica rispetto alla gara con il Livorno ma ritengo sia stata soltanto un avvisaglia senza conferma, quindi non sono preoccupato. D’Angelo e Pisano ad esempio non giocavano da tempo e Bastien ha un margine di crescita dal punto di vista fisico da consolidare. Anche a livello mentale abbiamo bruciato tante energie nervose”. Turnover in vista per il secondo impegno del mini ciclo. “Visconti tirerà il fiato – ha spiegato – Arini l’ho visto meglio in allenamento, parlerò con lui: se starà bene giocherà perché è l’uomo migliore per limitare Morosini in fase di interdizione. Una sola partita sottotono non lo mette in discussione, piuttosto c’è D’Angelo che contro il Livorno è uscito dal campo stremato. Castaldo e convocato e valuterò se portarlo in panchina. Mokulu è affaticato, giocherà Joao Silva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*