Titolari azienda vinciola reclutavano manodopera extracomunitaria

In San Lupo, militari delle stazioni di Telese Terme e Guardia Sanframondi, unitamente a quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Benevento, nell’ambito di servizi finalizzati al contrasto dello sfruttamento del lavoro in nero, denunciavano in stato di liberta’, per il reato di cui all’art. 603 bis C.P., due persone, titolari di un’azienda vinicola con sede in Ponte. A seguito di appositi servizi, i due venivano sorpresi nel reclutare manodopera extracomunitaria nei pressi del centro accoglienza di Telese Terme e trasportarla in un vigneto di loro proprieta’, sito in agro del comune di San Lupo, ove venivano sorpresi ulteriori lavoratori per un totale di 9, di cui 5 extracomunitari richiedenti asilo politico e 4 italiani, impiegati in violazione delle norme relative all’assunzione, in condizioni di sfruttamento per l’inosservanza delle norme inerenti la sicurezza e l’igiene, nonche’ per retribuzione inferiore ai minimi contrattuali. Inoltre, nei confronti del datore di lavoro/titolare dell’azienda venivano elevate le seguenti sanzioni penali e amministrative per un totale di circa 50.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.