Troppe divisioni nel Pd. La nota di Franco Petraglia.

Dopo la batosta elettorale dello scorso 4 marzo faccio fatica a riconoscere il PD. Noto, dal mio modesto osservatorio apartitico, che nel partito regna un clima di alta tensione e una guerra interna senza sosta. Ho l’impressione, senza voler entrare nel merito della questione, che il pomo della discordia sia Matteo Renzi. La compagine di centro sinistra deve ritrovare la giusta pace e serenità per potersi confrontare tranquillamente con le altre forze politiche e riguadagnarsi la propria credibilità. Diversamente, la strada è tracciata: si avvierà ad una lenta e penosa estinzione. Questo, naturalmente, è solo il mio giudizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.