Trovati in possesso di rame, nei guai due fratelli di Cervinara

Si intensifica l’azione del commissariato di polizia di Cervinara, diretto dal vice questore Flavio Tranquillo, per contrastare i reati predatori. La catena di furti, gli ultimi anche ai danni di piccolissimi esercizi commerciali, è una questione che allarma e non poco la comunità. Le persone non si sentono tranquille e temono di poter ricevere, da un momento all’altro, visite poco gradite. E così, sono stati predisposti servizi specifici, sia di controllo del territorio che di azioni conto noti pregiudicati, non nuovi a fatti del genere. E così, gli agenti hanno effettuato una perquisizione domiciliare nell’abitazione di due fratelli di Cervinara di 38 e 30 anni. I due sono già noti alle forze dell’ordine per questo tipo di reato. E, i risultati, non sono mancati. Ben occultato, è stato rinvenuto materiale in rame, provento, probabilmente, di qualche furto. Il materiale è stato posto sotto sequestro, ora gli agenti sono al lavoro per appurare a chi e dove è stato sottratto. Per i due fratelli, invece, è scattata una denuncia a piede libero per il reato di ricettazione. Al di là del risultato specifico, deve essere sottolineato un fatto che non è di poco conto. Questo tipo di servizio fa sentire il fiato sul collo a questi delinquenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.