Tufara Valle: lungo l’Appia situazione di costanze pericolo a causa del manto stradale e della velocità.

Il camion ha perso una ruota, la Lancia Delta che arrivava da Benevento, l’ha centrata in pieno. Il tonfo che si è udito nella notte ha fatto temere il peggio ma, grazie a Dio, gli occupanti dell’auto che sono due ragazzi di Afragola che la settimana prossima si devono sposare, sono usciti illesi. Solo la donna, essendo incinta, è stata portata in ospedale per degli accertamenti che non hanno dato esito preoccupante. E’ solo uno dei mille episodi che si registrano, quotidianamente, lungo la strada statale Appia. In particolare, una forte criticità si riscontra in località Tufara Valle, nel territorio del comune di Roccabascerana, dove nei mesi scorsi, sono stati realizzati dei lavori all’impianto fognario, con il risultato che il fondo stradale ne è uscito praticamente distrutto. Da una parte, nella direzione che da Benevento va verso Montesarchio, dove la notte scorsa si è registrato l’incidente che ha coinvolto i due promessi sposi di Afragola, manca proprio il tappetino di asfalto. Dall’altra una serie di tombini, posizionati male,fanno vivere ai residenti una sorta di terremoto perenne. E’ a grave rischio la staticità delle abitazioni ma i residenti temono che, da un momento all’altro, si possa verificare una tragedia. Purtroppo, infatti, proprio in quel punto dell’Appia si corre e si corre tanto. L’incidente della notte scorsa ne è la dimostrazione. Basti pensare che, nonostante ci fosse, la Lancia Delta quasi al centro della carreggiata, mentre dall’altro lato era parcheggiata, l’ambulanza, i veicoli, soprattutto mezzi pesanti, superavano di molto i limiti di velocità. A quanto pare, la ditta che ha realizzato i lavori ha ammesso che ci sono stati degli errori e sarebbe in procinto di intervenire. Intanto, però, il pericolo resta reale, sarebbe il caso che le forze dell’ordine facciano sentire e vedere la loro presenza per impedire che si pigi troppo il piede sull’acceleratore. Si tratta di un allarme serio a cui bisogna dare una risposta. Troppe volte l’Appia si è bagnata di sangue innocente ed allora è necessario intervenire subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.