Tutto pronto per la “Fiera caccia, pesca, natura e spettacolo”.

Tutto pronto per la “Fiera caccia, pesca, natura e spettacolo”, con la quale si sancirà la riapertura del Centro Fieristico Fiere della Campania di Ariano Irpino (AV). La manifestazione, inserita nel calendario delle fiere nazionali, sarà presentata martedì 28 marzo 2017, alle ore 10,30, presso la Sala Grasso di Palazzo Caracciolo ad Avellino, sede dell’Ente Provincia. Ad illustrare le novità dell’evento saranno Domenico Gambacorta, Presidente della Provincia di Avellino; Carmine Famiglietti, Presidente della Comunità Montana dell’Ufita, ente proprietario del Centro Fieristico Fiere della Campania e Francesco Lo Conte, Presidente di Fiere ed Eventi, la società che organizzerà la fiera. Durante la Conferenza stampa sarà reso noto il ricco programma della “Fiera caccia, pesca, natura e spettacolo”, evento si terrà dal 31 marzo al 2 aprile, dedicato sia agli appassionati dell’arte venatoria, con la presenza dei top brand di armi, munizioni, accessori e abbigliamento, sia a tutta la famiglia con attività didattiche e ricreative pensate per trascorrere una piacevole giornata all’aria aperta. Spazio sarà dato anche al racconto delle motivazioni che hanno spinto alla riapertura del polo fieristico arianese, chiuso nel 2015 per alcuni necessari adeguamenti, che torna così ad assurgere al suo ruolo di punto di riferimento per lo sviluppo economico locale. Il Fiere della Campania, nel suo periodo di attività, ha ospitato importanti eventi nazionali e internazionali, richiamando migliaia di visitatori e ponendosi come forte attrattore turistico e vetrina di eccellenza per le tante aziende espositrici provenienti dalla regione Campania e da tutta Italia. Questo anche grazie alla fortuna posizione geografica, che lo colloca al centro di diverse provincie e lungo fondamentali assi viari cui presto si aggiungerà anche l’alta velocità ferroviaria. La “Fiera caccia, pesca, natura e spettacolo”, con cui il Fiere della Campania riapre i battenti, rappresenta, dunque, un appuntamento da non perdere per il rilancio delle aree interne della nostra regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*