Udc: la Campania resta fedele a Ciriaco De Mita.

La Campania resta fedele alla linea De Mita. Con solo quattro voti contrari, la direzione regionale avalla lo strappo di Giuseppe De Mita, vice segretario nazionale dell’Udc e segretario regionale dello scudo crociato, anzi ex, visto che il segretario nazionale, Lorenzo Cesa gli ha revocato tutti gli incarichi. Cesa ha deciso che l’Udc, alle prossime elezione politiche, deve allearsi con lo schieramento di centro destra, per rafforzare la linea del popolarismo europeo. Secondo Giuseppe De Mita, invece, questa scelta politica doveva essere discussa nel corso di un congresso straordinario e ha sconfessato il suo segretario. Cesa, a sua volta, gli revoca tutti gli incarichi proprio qualche minuto prima che si svolgesse la direzione regionale del partito, L’organismo si riunisce lo stesso e avalla la linea De Mita, sia quella di Giuseppe che di Ciriaco. Il sindaco di Nusco auspica una coalizione che vada da Pisapia ai cattolici democratici, una coalizione di tenuta democratica. Bisogna ricordare che in Campania, soprattutto nelle province di Avellino e Salerno, l’Udc ha uno zoccolo duro. Un elettorato che ha sempre seguito Ciriaco De Mita ed ora si prepara a seguire il nipote. In passato, sia alle provinciali che alle regionali, lo stesso ex presidente del consiglio aveva fatto alleanze tecniche con il centro destra. E, probabilmente, proprio l’accordo effettuato con De Luca, qualche ora prima della presentazione delle liste, ha consentito all’ex sindaco di Salerno di conquistare palazzo Santa Lucia. A questo punto, i demitiani si preparano a serrare le fila e a dire la loro soprattutto in Campania. All’orizzonte si profila un’alleanza, almeno con una parte del centro sinistra. Lo stesso Ciriaco De Mita che è stato fiero avversario di Matteo Renzi al referendum costituzionale dello scorso quattro dicembre, sembra aver scelto il male minore. L’ex sindaco di Firenze non gli piace per niente, ma giudica Salvini e Berlusconi due personaggi da avanspettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*