Uil di Cervinara: Corsi di formazione sull’uso di tachigrafi digitali ed analogici.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato, sulla Gazzetta n. 301 del 27 dicembre 2016, il Decreto 12 dicembre 2016 con le disposizioni in materia di corsi di formazione sul buon funzionamento dei tachigrafi digitali ed analogici e in materia di istruzione dei conducenti e di controllo sulle attività degli stessi.
In particolare, il Decreto disciplina i corsi di formazione sul corretto uso dei tachigrafi digitali ed analogici dei conducenti che svolgono la propria attività, con o senza vincolo di subordinazione, in favore di imprese di autotrasporto di merci e persone, per conto proprio o per conto di terzi.
DURATA E PROGRAMMA DEI CORSI DI FORMAZIONE
I corsi di formazione devono avere una durata minima di 8 ore; al termine del corso verrà rilasciato ad ogni partecipante un certificato, della validità di 5 anni. Decorso tale termine il certificato non è più idoneo a dimostrare l’assolvimento dell’onere formativo.
I corsi di formazione sono articolati secondo il seguente programma:
1. Evoluzione della normativa dal regolamento (CEE) n. 1463/70 al regolamento (UE) n. 165/2014. Brevi cenni delle normative che hanno regolato e che regolamentano l’uso del tachigrafo e ne disciplinano le caratteristiche costruttive con particolare attenzione ai più recenti regolamenti (CEE) n. 3821/85 e (UE) n. 164/15. Obbligo dell’uso del tachigrafo. Esenzioni.
2. Brevi cenni sul regolamento (CE) n. 561/06. Disciplina dei tempi di guida e di riposo – Esenzioni – Certificazioni – Deroghe.
3. Evoluzione tecnologica: dall’analogico al digitale. Descrizione delle tipologie meccaniche degli strumenti di registrazione. Avvento del tachigrafo digitale.
4. Uso del tachigrafo analogico. Descrizione dell’apparecchio e del foglio di registrazione e loro corretto uso.
5. Uso del tachigrafo digitale. Modelli, tipologie e descrizione della struttura dell’impianto del tachigrafo digitale.
6. Le carte tachigrafiche: descrizione dei vari tipi di carte e loro corretto uso.
7. Caratteristiche e funzionalità del tachigrafo digitale.
8. Lettura ed interpretazione delle stampe e dei pittogrammi del tachigrafo digitale.
9. Attività con simulatore di casi reali con strumenti adeguati per la pratica delle competenze acquisite.
10. Responsabilità amministrativa e penale a carico dei soggetti che circolano o mettono in circolazione veicoli sprovvisti di tachigrafo ovvero con tachigrafo manomesso o non funzionante.
Ciascun corso di formazione può essere destinato ad ospitare un numero massimo di 40 partecipanti.
Le imprese che intendono avvalersi della facoltà’ di somministrazione ai conducenti dei corsi disciplinati dal Decreto, assolvono all’onere formativo di cui ai regolamenti (CE) n. 561/2006 e (UE) n. 165/2014. Per informazioni tel.0824-838738 o uilcaudina@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.