Un anno fa De Luca annunciava la svolta per la Ferrovia Valle Caudina: siamo ancora a zero.

E’ un anniversario che sembra una vera e propria beffa. Esattamente un anno fa, il presidente della giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca, alla stazione Appia di Benevento tenne una affollata conferenza stampa per presentare i nuovi treni della linea Napoli- Benevento, via Valle Caudina. Quattro nuovi e moderni convogli che dovevano, finalmente, dopo ben trenta anni dare una dignità ai viaggiatori, costretti a mille disagi. Ma, dopo un anno, dei nuovi convogli non si vede traccia. Si sa che hanno effettuato il collaudo obbligatorio ma ancora non sono entrati in funzione. E’ certo che anche capotreni e macchinisti, proprio in questi giorni, si stanno sottoponendo a corsi di formazione per i nuovi treni, ma, intanto, il tempo continua a passare e arrivare a Napoli o a Benevento con il treno, oramai è una vera e propria odissea. Le corse vengono soppresse sempre più spesso, i vetusti convogli, quasi ogni giorno, si rompono mentre sono in esercizio e gli autobus sostitutivi fanno ciò che vogliono. Nella conferenza stampa, De Luca annuncio che, massimo nel mese di aprile, almeno il primo treno avrebbe iniziato il suo viaggio. Siamo arrivati, invece, all’undici gennaio del 2017, dodici mesi dopo e la vergogna continua. Nessuno si azzarda a fare previsioni o annunci, mentre i pendolari ed i viaggiatori continuano ad essere trattati come cittadini di serie C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*