Un militare di Rotondi in missione al Polo Sud.

La missione ha avuto lo scopo di essere di supporto agli studiosi italiani che operano nella base italiana “Concordia” posta al polo sud su una montagna a 3200 metri sul livello del mare. Qui la temperatura arriva a fino meno 80 gradi sotto lo zero. Questo giovane Ferrara Vincenzo ha fatto dei sacrifici enormi perché ha dovuto, con i mezzi cingolati, in carovana, occuparsi del trasporto di viveri e carburanti dalla base francese, posta sul mare, ghiacciato, fino alla base italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*