“Un Mondo di Suoni per Tufacea”,presentazione venerdi a Sant’Agata dei Goti.

La manifestazione “Un Mondo di Suoni per Tufacea” verrà presentata ufficialmente nel corso di una conferenza stampa in programma nella sala consiliare di Palazzo San Francesco venerdì 22 settembre alle ore 11.00.
Durante l’incontro con la stampa verranno forniti i dettagli del programma di un grande evento pensato per promuovere il territorio di Sant’Agata de’ Goti con il suo patrimonio artistico, architettonico, archeologico e paesaggistico-naturalistico. Una manifestazione nata dal lavoro di progettazione portato avanti dall’amministrazione comunale santagatese, premiato dalla Regione Campania che ha finanziato il progetto con i fondi del POC per il Turismo e la Cultura destinati agli Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale.
E’ questa infatti la dimensione in cui si colloca “Un mondo di suoni per Tufacea”, rassegna che vedrà il centro goto trasformarsi in un grande palcoscenico per concerti di artisti prestigiosi e per tutta una serie di iniziative per promuovere la ricchezza e la dimensione “diffusa” del Patrimonio di uno dei borghi più belli d’Italia. Visite ai monumenti fino a tarda notte, rievocazioni storiche, percorsi che porteranno i visitatori a conoscere i luoghi di grande impatto naturalistico – storico – culturale, momenti di incontro come la caccia al tesoro tra storia e arte, concerti che valorizzeranno i luoghi.
“Venerdì verrà finalmente svelato il programma di questa grande manifestazione che da settembre ad aprile rappresenterà la più bella vetrina per la nostra città. Sant’Agata de’ Goti – ha dichiarato il sindaco di Sant’Agata de’ Goti Carmine Valentino – è oggi da tutti conosciuta come uno dei borghi più belli d’Italia e questa amministrazione ha sempre lavorato per garantire alla nostra città nuove occasioni di visibilità e nuove vetrine nazionali ed internazionali. Oggi, con “Un mondo di suoni per Tufacea”, abbiamo la possibilità di dare vita ad una serie di eventi che mettono al centro Sant’Agata de’ Goti ed il suo immenso patrimonio. Un progetto sicuramente ambizioso per la durata della manifestazione, per i nomi degli artisti che coinvolge e per la presunzione di mettere in mostra tutto il patrimonio artistico architettonico, archeologico e paesaggistico-naturalistico di Sant’Agata. L’evento sarà possibile grazie al finanziamento della Regione Campania. E questo è ulteriore motivo di orgoglio perché la nostra struttura comunale dimostra ancora una volta la sua capacità nel costruire progetti in grado, per idee e capacità progettuali, di intercettare i finanziamenti regionali, nazionali ed europei. Penso al progetto Benessere Giovani, di cui Sant’Agata è destinataria di finanziamento, e penso al recente finanziamento per l’edilizia scolastica con il quale il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha finanziato la costruzione di un secondo edificio per l’istituto superiore Sant’Alfonso Maria de’ Liguori. E’ questa la strada giusta. Avanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*