Valle Caudina: colpi di pistola, bombe, incendi, benevenuti nella terra di nessuno

Si cercano gli autori dell’attentato che, nella notte tra giovedì e venerdì, hanno squassato la tranquillità di un piccolo centro come Paolisi. Gli investigatori dei carabinieri della compagnia di Montesarchio stanno visionando tutte le telecamere che si trovano nella zona per identificare il commando che ha agito. Si è trattato, infatti, di un attentato abbastanza spettacolare, anche anomalo, come se chi ha agito volesse dimostrare la sua forza. Non ci si è limitati, infatti, di piazzare il solito ordigno esplosivo, prima di farlo queste persone hanno anche esploso dei colpi di pistola contro l’abitazione dei proprietari dell’avicola Mauro. Un’ azienda florida che da lavoro a 40 persone. E’ scattata immediata la piena solidarietà da parte di organi istituzionali e politici, come l’amministrazione comunale di Paolisi ed i partiti, ma ora tocca alle forze dell’ordine e alla magistratura capire cosa sta succedendo E, sopratutto, rispondere ad una domanda, per quale motivo si è voluto creare tanto clamore? Da sempre, la Valle Caudina, è una di quelle zone segnate in rosso per quanto riguarda l’infiltrazione camorristica. Spesso facciamo finta di dimenticarcelo, poi avvengono questi episodi e si risvegliano dal nostro colpevole torpore. La sensazione è che qualcuno stia cercando di far capire la propria potenza. Un attacco vero e proprio al quale si deve rispondere mettendo in campo le giuste contro misure. Troppo vicini sono i paesi della Valle alla provincia di Caserta. Le attività imprenditoriali e commerciali, quindi, possono far gola a quei gruppi che agiscono in quelle zone e non hanno alcun problema a spostarsi. Non si può neanche escludere che si tratti di gente del posto che si sta riorganizzando. Comunque sia non è tollerabile che avvengano questi episodi. Occorre una più stringente azione di controllo del territorio e sopratutto indagini accurate per identificare ed assicurare alla giustizia queste persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.