Valle Caudina: i sindaci Giordano, Del Grosso, Pisano e Rizzo alla convention di Poste Italiane su i piccoli comuni

Duecento i sindaci campani presenti. Tra questi, Margherita Giordano di Forchia, Amato Rizzi di Pietrastornina, Pasquale Pisano di San Martino Valle Caudina e Roberto Del Grosso di Roccabascerana. E’ una iniziativa senza precedenti che dovrebbe ribaltare tutto quello che è avvenuto negli ultimi anni. Chiusura degli sportelli , mancato recapito della corrispondenza, servizi sempre più ridotti, tutto questo appartiene al passato, Poste Italiane inverte la rotta e stipula un nuovo patto con i comuni al di sotto dei cinquemila abitanti. La mission di Matteo Del Fante, nuovo amministratore delegato e direttore generale di Poste Italiane sembra essere totalmente opposta a quella dei suoi predecessori. Questa mattina, a Roma, ha chiamato a raccolta i sindaci dei comuni al di sotto dei cinquemila abitanti per stringere con loro un nuovo patto, sulla stregua anche della legge su i piccoli comuni, approvata nella scorsa legislatura. Poste Italiane è pronta a tenere in piedi gli attuali servizi,a potenziarli e a offrirne dei nuovi. Molto interessante, ad esempio, e concorrenziale rispetto a quello offerto dalle banche, dovrebbe essere il servizio di tesoreria. Anche perché in diversi comuni non ci sono sportelli bancari, mentre non mancano gli uffici postali. Cosa più importante,però, viene riconosciuta quella che , da sempre, è stata la funzione sociale dell’ufficio postale. I piccoli comuni tentanto di sopravvivere, tra mille difficoltà. Negli ultimi quindici anni, Poste Italiane, è stata un vero e proprio nemico di questa lotta per non scomparire. Basti pensare solo al mancato servizio di recapito della corrispondenza per capire di cosa stiamo parlando,o alla chiusura degli sportelli che hanno costretto gli anziani di andare a percepire la pensione in altri paesi. Del Fante, però, sembra avere chiara la funzione sociale dei suoi uffici ed è intenzionato ad un rilancio vero. Alla convention hanno preso parte anche rappresentanti del governo, tra cui il premier Conte. Sul palco, per gli interventi riservati ai sindaci, è salita anche Margherita Giordano che ha illustrato la situazione a Forchia, uo dei comuni più piccoli della Valle Caudina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.