Varati organici di Eccellenza e Promozione ed i gironi di Coppa Italia.

Il primo passo verso l’avvio della stagione agonistica dei campionati di Eccellenza e Promozione è stato fatto, il Comitato regionale della Figc ha varato gli organici, 32 squadre di Eccellenza e 64 di Promozione. Prossimamente, prima del varo dei calendari delle due competizioni che avverrà in una manifestazione pubblica il 30 di Agosto, presso il Salone del Coni di Napoli, saranno compilati anche i gironi, due per l’Eccellenza e quattro per la Promozione. Agli organici dei due massimi campionati del calcio dilettantistico campano si è arrivati dopo aver chiuso la laboriosa fase dei ripescaggi.
Eccellenza. La cosa è risultata molto semplice per il campionato di Eccellenza dove si trattava di ammettere solo una squadra, infatti alle promozioni in D di Ebolitana e Portici, di contro è arrivata la retrocessione dell’Agropoli, per cui un solo posto disponibile che è andato a beneficio della Virtus Volla, la prima squadra delle iniziali tredici formazioni, tra cui la Virtus Goti, della graduatoria stilata dalla lega tra quelle che avevano presentato domanda di ripescaggio. Alla luce di tanto non ci dovrebbero essere difficoltà a prevedere la composizione dei due gironi, in particolare il girone B, quello a prevalenza irpina e salernitana, dove troverà posto l’Audax Cervinara. Dovrebbero essere in sostanza queste le sedici squadre di questo girone: Audax Cervinara, Solofra, Virtus Avellino, Eclanese, Agropoli, Battipagliese, Faiano, Piccciola, Valdiano, Castel San Giorgio, Sorrento, Sant’Agnello, San Vito Positano, Costa D’Amalfi, Nola, Palmese.
Promozione
Più complicata la questione ripescaggi in Promozione, anche per qualche sorpresa arrivata proprio all’ultimo momento. L’obiettivo del Comitato regionale della Figc era quello di ristabilire i quattro gironi a sedici squadre, dopo che la scorsa stagione sono stati ben tre i gironi che per mancanza di squadre hanno avuto quindici squadre, con la conseguenza per le squadre di riposare a turno, e di un complicato meccanismo per le retrocessioni, rispetto al quale, come si ricorderà si è dovuto misurare la squadra sannita del Ponte. Bene, risultato raggiunto alla fine grazie al ripescaggio di ben sei squadre delle dodici che inizialmente avevano presentato domanda. Alla rinuncia di quattro squadre, tra le quali Sporting Accadia e Scandone Montella che hanno scelto di iscriversi alla Prima categoria, si è aggiunta la sorpresa della mancata iscrizione dell’altra squadra pugliese l’Artemisium, un fatto che potrebbe aiutare per la formazione di un girone esclusivamente formato da squadre irpine e sannite. Dagli organici di Promozione sono infatti undici le squadre irpine: Grotta, Serino, Vis Ariano, F.C. Avellino, Baiano, G. Carotenuto, G. Siconolfi, Abellinum, Polisportiva Lioni, San Martino V.C., San Tommaso, e sei quelle sannite: Virtus Goti, Paolisi, Ponte, Forza e Coraggio, Montesarchio e Puglianello. Come si vede diciassette squadre a fronte delle sedici necessarie. Quali le ipotesi? Una delle sei sannite potrebbe essere dirottata nel girone casertano, dove peraltro l’anno scorso militavano Virtus Goti, Forza e Coraggio, Ponte ed il retrocesso Real San Nicola, oppure ancora che alcune squadre irpine come Baiano e G. Carotenuto potrebbero trovare posto in un girone con le napoletane, ma anche Casamarciano e Cimitile potrebbero arrivare le girone con le irpine, ciò significherebbe di fatto lo spacchettamento delle squadre sannite, tra girone irpino e casertano, non essendoci materialmente i posti per inserire tutti nello stesso girone. Molto spesso, in casi analoghi, nella compilazione dei gironi, la Lega Regionale ha tenuto conto anche della continuità territoriale, delle distanze e dei collegamenti logistici. Potrebbe essere una soluzione, ma in questo caso almeno una squadra tra Ponte, Puglianello e Virtus Goti dovrebbe migrare nel girone casertano. Staremo a vedere come andrà a finire, certo la soluzione ottima, ma in questo caso difficile, sarebbe quella di vedere tutte le sannite insieme.
Coppa Italia
Varati anche i trentadue gironi della fase regionale di Coppa Italia. Impegnativi gli accoppiamenti per le formazioni sannite e caudine irpine.
Girone 1. Esordio della matricola Puglianello che subito avrà modo di verificare le difficoltà del cambio di categoria. I sanniti dovranno affrontare il Mondragone e la Galazia, entreranno in scena contro questi ultimi alla seconda giornata tra le mura amiche.
Girone 2. Raggruppamento accattivante. Lo formano Maddalonese, fresca di ritorno in Eccellenza, ha acquisto il titolo del Gladiator e poi le due sannite Paolisi e Forza e Coraggio. Primo derby di stagione in programma al Mellusi alla seconda giornata. Girone 3. Non male neanche questo girone. Il Ponte ed il rifondato San Martino se la dovranno vedere con la Sessana che nutre ambizioni per questa stagione. Il derby tra San Martino e Ponte alla seconda giornata al “Pignatelli”.
Girone 17.Test severo per la Virtus Goti alla prese con il rifondato Nola e con la matricola G. Carotenuto dalle grandi ambizioni. Esordio alla prima giornata per gli uomini di Facchino, allo Ievoli contro i bianconeri nolani,
Girone 18. Esame difficile anche per il Montesarchio. L’Eclanese ed il San Tommaso non sono affatto clienti facili. Esordio alla seconda giornata, si riceve in casa la squadra avellinese allenata da Iannuzzi.
Girone 22. L’Audax Cervinara trova posto in un girone insieme a Serino e Baiano. Non sarà un banco di prova facile per gli uomini di Iuliano che affronteranno due formazioni che non nascondono velleità, il Serino ha condotto una campagna acquisti di alto livello, il Baiano è stato completamente rifondato e parte con un nuovo progetto. In campo alla prima giornata, trasferta sul terreno del Mariconda di Serino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*