Variazione di bilancio per far ripartire servizio scuolabus.

Una variazione di bilancio di 38mila euro per far ripartire il servizio di scuolabus. Come aveva assicurato in campagna elettorale, il sindaco di San Martino Valle Caudina Pasquale Pisano ce la mettendo tutta per fare in modo che le famiglie del suo paese possano contare sul trasporto alunni. Un servizio che si rivolge sopratutto a quelli che vivono nelle periferie, come Tufara Valle o Boscovico, che, altrimenti, sono pronti ad iscrivere i loro figli alle scuole di Montesarchio. Lunedì primo di agosto verrà pubblicata la manifestazione di interesse rivolta alle aziende che dovranno mettere a disposizione due pulmini. Tenendo conto degli iter burocratici, il primo cittadino pensa per la fine del mese di settembre, ossia, quando le scuole saranno a pieno regime, il servizio dovrebbe partire. Una volta affidato il trasporto alunni si deciderà anche sul ticket che si dovrà pagare, ma Pisano è già al lavoro per studiare una larga platea di esenzione per tutti coloro che hanno un reddito minimo e hanno tanti figli. Non solo, il sindaco,nei prossimi giorni , ha intenzione di incontrare le famiglie che vivono alla periferia del paese e spiegare loro l’intenzione di istituire questo importante servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*