Violenza sulle donne, al via le attività del Servizio di sensibilizzazione.

Al via le attività del “Servizio di sensibilizzazione, informazione e prevenzione contro la violenza alle donne”, promosso dall’Ambito B1 e gestito dall’associazione di promozione sociale Iosei.
Il primo step è stato l’incontro con i sindaci e le amministrazioni degli altri comuni dell’Ambito (Apollosa, Arpaise, Ceppaloni e San Leucio del Sannio) per presentare dettagliatamente il progetto, con l’obiettivo di coordinare un servizio per il consolidamento della rete sul territorio tra enti pubblici e privati. Nelle realtà territoriali dei comuni dell’Ambito, come in tutta la provincia di Benevento, i sindaci e le amministrazioni costituiscono infatti il principale osservatorio dei fenomeni sociali, pur nella complessità della lettura di determinate situazioni, molto spesso sommerse e di non facile riconoscimento. “Determinante, quindi, è la collaborazione per aprire un dialogo con le comunità locali, per dare avvio ad una sensibilizzazione promotrice di una diversa cultura delle relazioni tra i generi, del riconoscimento e rispetto dei diritti umani, della valorizzazione e integrazione delle diversità, in particolare quelle relative ai ruoli sociali di donne e uomini” hanno sottolineato i promotori dell’incontro, aggiungendo: “Nell’ambito della promozione di una diversa cultura, fondamentale è anche il dialogo con le scuole, con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo di un’educazione improntata al rispetto ed alla realizzazione di relazioni più paritarie; coinvolgere gli allievi è necessario per agire in un’ottica preventiva prima che riparativa”. Per questo motivo l’associazione Iosei ha avviato anche una serie di incontri con i dirigenti degli istituti comprensivi dell’Ambito B1 per proporre le attività indirizzate alle scuole, attraverso percorsi realizzati “ad hoc” per gli alunni della scuola primaria e secondaria e calibrati in relazione ai diversi cicli scolastici. A breve si avvieranno i contatti anche con gli istituti superiori. L’intervento nelle scuole, infatti, pur nascendo da differenti linee progettuali e normative, si inscrive nel quadro generale della nuova normativa nazionale (legge 13 luglio 2015, n. 107 e decreto legge n.93 di agosto 2013).
Infine, l’attività di sensibilizzazione promossa dall’associazione Iosei proseguirà nei prossimi mesi attraverso attività, eventi culturali e incontri pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.