Visita premier Gentiloni ad Arquata del Tronto, polvere negli occhi, di Franco Petraglia.

La recente visita del premier Gentiloni ad Arquata del Tronto, uno dei borghi delle Marche fra i più colpiti dal terremoto , per me significa gettare la polvere negli occhi a tanti abitanti del loco. Ad un anno dal sisma , le popolazioni delle Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo fanno bene a far sentire la loro voce di protesta: le macerie sono ancora lì, le casette di legno arrivate sono pochissime, la ricostruzione è lenta e faticosa.L’agricoltura è in ginocchio. Il rischio è l’abbandono definitivo dei territori colpiti. Il governo, sull’onda dell’emozione, ha promesso mari e monti ed ora tutto sta cadendo nell’oblio. Ma la gente di qua, coraggiosa e caparbia, vuole tornare,far rinascere i borghi e la loro economia. Le istituzioni facciano il loro sacrosanto dovere e assicurino, in tempi brevi, il ritorno ad una vita dignitosa e civile di questi nostri poveri fratelli sfortunati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*