Zaccagno o Meret per la porta dell’Avellino.

Venerdi inizia ufficialmente il calciomercato e in queste ore si stringono diverse trattative. La squadra biancoverde ha già mandato in archivio diverse trattative e sono diverse le caselle già occupate nello scacchiere disegnato da Mimmo Toscano: Omeonga, Camarà, Donkor, Asmah e Perrotta. L’Avellino sta cercando di assicurarsi un portiere e la scelta ormai è ristretta tra due classe ’97, Andrea Zaccagno del Torino e Alex Meret dell’Udinese. I biancoverdi hanno mandato in porto definitivamente anche l’affare Niccolò Belloni. L’ex Ternana, tornato all’Inter per fine prestito, ha rinnovato fino al 2019 con la società nerazzurra che girerà il classe ’97 di Massa all’Avellino. Si tratta di un centrocampista di fascia destra che, però all’occorrenza, può anche ricoprire il ruolo di esterno destro d’attacco in modulo con fronte offensivo a 3. Sembra raffreddata la pista che porta all’attaccante laterale Leonardo Gatto. C’è l’intesa da giorni con l’Atalanta, proprietaria del cartellino, ma gli operatori di mercato irpini monitorano anche altre piste come quella che portano a Filippo Falco e Adrian Stoian. Per il primo, tornato a Bologna dopo il fine prestito di Cesena, Avellino rappresenta la prima scelta in cadetteria, ma ci sono anche sirene di massima serie per il tarantino classe ’92. Per Stoian, invece, c’è un cambio di prospettiva. Il neo-tecnico del Crotone, Davide Nicola, ha dato il via libera all’uscita dalla rosa dell’ala sinistra rumena che ora potrebbe giocarsi la carta Avellino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*